OSMOSYNT LK : Un partner affidabile per l’automotive

Per il mercato automobilistico una condizione sine qua non che una pelle deve rispettare è la sua non predisposizione al fogging, cioè la tendenza, se riscaldata, di emettere sostanze che formano uno strato di nebbia leggera sul parabrezza dell’automobile. E’ stato introdotto il nuovo Standard EN 14288  per aggiornare le vecchie procedure di misurazione

Il fogging, come è noto, è dovuto alla condensazione di sostanze volatili sulla superficie del parabrezza dell’automobile, riducendo in tal modo la visibilità da parte del guidatore. La letteratura del settore indica chiaramente quali siano le sostanze che più delle altre influiscono negativamente sul valore del fogging.

A tale proposito i maggiori indiziati sono gli ingrassi, seguiti in ordine decrescente dagli emulgatori, gli agenti sgrassanti, i sali di ammonio. Tra i prodotti ingrassanti gli oli di pesce solfitati sono quelli che si comportano nella maniera migliore soprattutto quando il fogging viene determinato con il metodo gravimetrico.

Le emissioni sono costituite da sostanze organiche volatili o moderatamente volatili che si formano per aumento della temperatura dell’abitacolo. Naturalmente, in seguito alla formazione di queste sostanze si origina anche un odore sgradevole.

Per ovviare a questo inconveniente e per soddisfare l’esigenza di un cliente sempre più attento e aggiornato, Osmo ha messo appunto Osmosynt LK, il partner ideale per chi nel settore concia si occupa di Automotive.

Tra le sue eccezionali caratteristiche tecnologiche annoveriamo:

totale biodegradabilità

eccezionale stabilità ai sali di cromo

estraibilità minima

valori di fogging particolarmente bassi

ottima solidità alla luce

Per maggiori informazioni entra in contatto con il nostro staff tecnico